Accedi al sito
Serve aiuto?
L’utilizzo di radiazione solare e biomassa per la generazione di energia elettrica sta crescendo rapidamente, in special modo nelle aree del globo in cui queste risorse sono maggiormente disponibili, come i Paesi del Mediterraneo. 

Gli impianti alimentati ad energia solare subiscono l’intermittenza dei cicli giorno/notte e la riduzione di irraggiamento nelle giornate invernali e/o nuvolose. Gli impianti a biomassa, invece, devono confrontarsi con i problemi logistici legati al continuo approvvigionamento di grandi quantità di un combustibile relativamente scarso e stagionale. 

Gli impianti ibridi possono fornire una soluzione a tali limitazioni, massimizzando l’energia potenziale di entrambe le risorse energetiche, aumentando l’efficienza di processo, fornendo una maggiore sicurezza degli approvvigionamenti e riducendo i costi complessivi. 

Con la crescente preoccupazione per l’ambiente negli ultimi decenni, in particolare relativamente al cambiamento climatico, sono state portate a punto diverse iniziative da parte dei governi e delle istituzioni pubbliche per migliorare la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili come valida alternativa alle tradizionali fonti di energia, come il carbone e il petrolio. Inoltre, i problemi di sicurezza energetica stanno spingendo i governi dei vari paesi ad includere le fonti rinnovabili nei loro piani energetici nazionali. Anche il governo italiano ha portato avanti iniziative per favorire l’utilizzo delle fonti rinnovabili. 

Il sistema ibrido, oggetto del presente studio, consiste in un impianto a biomassa combinato con un impianto solare termodinamico (CSP) per la produzione di energia elettrica, calore e freddo. 

La realizzazione di tale impianto è l’oggetto di un programma di investimento chiamato “Progetto Aurora”, che comprende una sinergia tra i partecipanti, il territorio ed il sito dell’impianto, trasformandoli in un unico sistema di azione economica.
ll "Progetto Aurora", infatti, prevede una rete orizzontale in cui ogni partecipante beneficia dei vantaggi derivanti dai rapporti con gli altri attori della filiera di approvvigionamento. Questo creerà, inevitabilmente, un indotto, rafforzando ancora di più il potenziale e la qualità del programma di investimento. 


Per ulteriori informazioni e per poter visionare la documentazione tecnico-amministrativa è possibile inviare una e-mail di richiesta all'indirizzo aurora@auroraenergyproject.it o telefonare al numero 0918433836.
Aurora Energy Project S.r.l.
Via Francesco Paolo Perez, 259/B
90049 - Terrasini
Palermo - Italia
C.F. / P.Iva: 06132810828
Tel: + 39 091.8433836
Fax: +39 091.8433837
aurora@auroraenergyproject.it